Preparazione del giardino per l’inverno

88% of 100%
Anche se può apparire ovvio, ti consigliamo di non preparare il giardino per l’inverno prima che inizi la stagione fredda. Puoi scoprire perché e in che modo procedere grazie alle informazioni seguenti, che ti consentiranno di preparare il tuo giardino nel modo più efficiente possibile.
  1. Perché preparare il giardino per l’inverno?

    Sapevi che in autunno puoi lavorare al tuo giardino per assicurarti che la primavera successiva sia pulito e curato? È necessario farlo prima che inizi l’inverno. In questo modo, in primavera risparmierai un bel po’ di lavoro e il tuo giardino crescerà e fiorirà in modo splendido. Puoi anche ridurre e in alcuni casi escludere completamente il rischio dei danni derivati dal gelo invernale.

  2. Quando preparare il giardino per l’inverno?

    Non è necessario preparare il giardino per l’inverno in un solo fine settimana. Se lo affronti in modo intelligente, puoi distribuire il lavoro su diverse settimane. Devi preparare il giardino prima che arrivi il gelo. Il terreno gelato non può provocare molti danni, ma per evitarli è meglio non lavorare nel giardino se durante il giorno le temperature si abbassano molto.

    Ottobre è il periodo ideale per preparare il giardino per l’inverno. Tieni comunque d’occhio il termometro.

  3. Foglie

    Togli periodicamente eventuali foglie dal prato per mantenerlo verde e aerato e per ridurre la formazione di muschio. Il soffiatore di foglie porterà a termine il lavoro in modo rapido. Soffierà via le foglie e i ramoscelli. In base al modello, il soffiatore può anche aspirare e tritare le foglie. In questo caso ti sarà più facile gettare il contenuto del sacchetto.

    In vista dell’inverno, non è necessario che togli le foglie ai bordi o alla base delle siepi. Queste infatti formano uno strato che protegge le radici contro il gelo. Verifica solo che le foglie non siano state contagiate da funghi o batteri. Se lo sono, rimuovile immediatamente per ridurre la diffusione di muffe e malattie.

  4. Erba

    Puoi continuare a tagliare il prato fino a quando non noterai che l’erba ha smesso di crescere. In alcuni casi l’ultima volta in cui toserai il prato sarà alla fine di ottobre. Ti consigliamo di tagliare l’erba a un’altezza di circa 4 cm.

    Uno speciale scarificatore o un arieggiatore elettrico rimuoveranno facilmente il muschio dal prato. Ti basterà quindi rastrellarlo e portarlo via. Puoi cospargere la calce sul prato per alzare il livello di pH del terreno e contrastare la formazione del muschio. Per prima cosa devi eseguire un’analisi del terreno per controllare se è necessario. All’incirca 6 settimane dopo la calcinazione, puoi fertilizzare il prato per l’ultima volta prima che arrivi l’inverno. In questo modo lo proteggerai ulteriormente dalle malattie, aiutando l’erba a riprendere vigore più rapidamente e contribuendo alla nascita di un prato più sano e più verde. L’erba che cresce più fitta, inoltre, riduce il rischio di formazione del muschio. Se necessario, puoi cospargere la calce anche durante l’inverno. Puoi farlo persino quando il terreno è coperto di neve. Quando la neve si scioglierà, la calce penetrerà nel terreno.

  5. Consiglio!

    Consiglio: In inverno cerca di non calpestare il prato, specialmente se il terreno è gelato. Camminare sul prato in questo periodo può danneggiare l’erba, contribuendo alla formazione di sgradevoli macchie.

  6. Piante e gelo

    Quando si prepara il giardino per l’inverno, è importante prestare la giusta attenzione alle piante. Alcune piante sono particolarmente sensibili nei confronti del gelo, mentre altre sono sempreverdi.

    Piante sensibili al gelo
    Se il terreno umido ghiaccia, le piante sensibili al gelo muoiono subito. Sapendo ciò, assicurati di spostarle in un luogo permeabile. Se possibile, trasferiscile nei vasi, in modo che potrai facilmente spostarle all’interno, ad esempio nel capanno, quando le temperature scenderanno sotto lo zero.

    Piante in vaso
    Le piante in vaso risentono del gelo in misura maggiore rispetto alle piante in terra. È più probabile che le radici congelino a causa delle pareti del vaso. Proteggi le piante avvolgendo i vasi nel pluriball. Fai attenzione a forare il fondo del pluriball per consentire all’acqua piovana di scorrere via. Se il gelo persiste o aumenta, è meglio spostare all’interno le piante in vaso, ad esempio nel capanno o nel garage.

    Sempreverdi
    Le piante che sono verdi tutto l’anno in genere non hanno bisogno di protezione. Se durante il giorno le temperature restano basse, è opportuno proteggere anche i sempreverdi, avvolgendoli ad esempio nella lana per orticoltura, sebbene anche vecchie coperte, asciugamani o sacchi di iuta siano ottime soluzioni. Assicurati di utilizzare materiali leggeri che permettano alla pianta di respirare ed evitino la formazione di muschio e segni di putrefazione. Puoi togliere la protezione non appena il gelo terminerà.

    Piante resistenti
    Le piante resistenti sono in grado di proteggersi da sole dal clima invernale. Alcune si liberano delle foglie, altre lasciano morire tutto ciò che si trova al di sopra del suolo. Le radici sono protette dal terreno. Tieni presente che anche le piante resistenti possono essere danneggiate dal gelo, quindi in inverno anche a loro servirà una protezione extra.

  7. Potatura per l’inverno

    Per alcuni tipi di piante e alberi è necessaria una potatura invernale. La vite, l’acero, la betulla, il carpino, la lavanda e l’ortensia che fioriscono da gemme vecchie in genere possono essere potati in vista dell’inverno. Non è una buona idea, al contrario, potare altri alberi da frutto, conifere, rose e piante rampicanti. Presta sempre attenzione a quali piante e a quali alberi è possibile potare in questo periodo.

  8. Impianto dei bulbi

    In vista dell’inverno, puoi piantare i bulbi in giardino per avere la certezza che in primavera godrai di fiori meravigliosi e vivaci. Ti consigliamo narcisi, tulipani, muscari, bucaneve e crochi. All’arrivo della primavera, questi fiori riempiranno di colore il tuo giardino.

    Allenta il terreno con un trapiantatoio. Scava quindi una buca delle dimensioni del bulbo che vuoi piantare e profonda il doppio del suo diametro. Adagia uno o più bulbi nella buca, che ricoprirai con il terreno. Dopo averli piantati, innaffia i bulbi per farli crescere.

  9. Laghetto

    Prima e durante la stagione invernale, anche i laghetti hanno bisogno di cure speciali. La cosa più importante è mantenerli sgomberi dal ghiaccio. Se il laghetto non è molto profondo, è possibile che i pesci che lo popolano rimangano intrappolati sotto lo strato di ghiaccio che si è formato. Proprio a causa del ghiaccio, i gas naturali rilasciati dal laghetto non riescono a fuoriuscire.

    Se il tuo laghetto è costruito in cemento o in muratura di mattoni, come spesso accade per i laghetti rialzati, è possibile che il ghiaccio ne danneggi la struttura. In questo caso è meglio svuotare il laghetto tirando via l’acqua con una pompa sommersa, ad esempio. Assicurati di utilizzare una pompa per acqua sporca e se l’acqua ospita eventuali esemplari di flora o fauna, lasciane almeno 50 cm nel laghetto

  10. Rubinetto esterno e tubo flessibile da giardino

    Per evitare che il rubinetto esterno e il tubo flessibile da giardino congelino, è necessario interrompere l’alimentazione dell’acqua. Apri quindi il rubinetto per far uscire l’eventuale acqua residua. In inverno, anche i rubinetti di capanni e dépendance possono congelare, ecco perché è importante controllarli tutti.

    Non dimenticare anche il tubo flessibile da giardino. Se l’acqua rimane nel tubo flessibile, congelerà aumentando di volume e provocando la spaccatura del tubo. Prima di riporlo, quindi, fai sempre uscire dal tubo flessibile l’eventuale acqua residua.

  11. Terracotta

    La terracotta risente del gelo e, se non è trattata con la dovuta attenzione, può spaccarsi. Metti al riparo fioriere, vasi, posacenere e altri oggetti in terracotta. In questo modo li manterrai asciutti, evitando il pericolo che si spacchino con l’arrivo delle basse temperature.

Valutazione

Valuta queste istruzioni passo per passo.

Preparazione del giardino per l’inverno

4.4
4.4 of 5

20 totale

  • 5
    15
  • 4
    2
  • 3
    1
  • 2
    0
  • 1
    2