Potatura delle viti

78% of 100%

La pianta della vite arricchisce il giardino di colori e con il passare degli anni regala deliziosi grappoli di uva. Perché ciò accada, però, devi prendertene particolare cura.

  1. Quando potare le viti?

    Se non fai attenzione a potare la vite prima che la linfa inizi a circolare, danneggerai la pianta causandole la perdita del liquido. È possibile che la linfa inizi a circolare già all’inizio di marzo, quindi assicurati di potare la vite prima di questo periodo. Il momento migliore per farlo è prima che arrivi l’inverno ma mai in presenza del gelo. La potatura che avviene prima di alcuni giorni e alcune notti senza gelate, permette ai tagli di cicatrizzarsi. La potatura estiva garantisce alla vite di crescere in modo corretto.

  2. Di quali utensili hai bisogno per potare una vite?

    Per potare le viti usa le forbici da potatura a becco di pappagallo. Per i rami più spessi e duri la scelta migliore è la sega da potatura.

  3. Quando potare le viti? - Primi tre anni

    Il primo anno puoi potare l’intero germoglio principale della vite a un’altezza di circa 60 cm al di sopra del suolo. In questo modo la vite crescerà più in fretta, rinforzandosi negli anni a venire. Nel secondo anno questo germoglio si ramificherà in numerosi altri germogli. Rimuovili tutti tranne i migliori due. Nel corso dell’intera stagione di crescita puoi ripetere l’operazione di potatura con i nuovi germogli. In autunno, lega il germoglio più forte e spesso dei due a una trave, a una parete o a una porzione di fil di ferro. Puoi eliminare l’altro germoglio. A partire dal terzo anno il germoglio che hai lasciato crescere sarà diventato il germoglio principale che a sua volta avrà prodotto altri germogli. Puoi legare anche questi.

  4. Quando potare le viti? - Dopo tre anni

    L’uva crescerà a grappoli sui tralci laterali. Poiché l’uva cresce esclusivamente sui tralci nuovi, i tralci laterali che la producono devono essere potati prima dell’inverno. Potali proprio sopra la prima gemma che mostra segni di sviluppo. Si tratta spesso della seconda gemma del tralcio, poiché la prima non riesce a svilupparsi. Fai sempre attenzione a mantenere una distanza di 20 cm tra i germogli, per permettere all’uva di svilupparsi.

  5. Quando potare le viti? - Potatura estiva

    Nella stagione di crescita, è necessario potare eventuali gemme ascellari, che si sviluppano nell’ascella del tralcio. Se vi si sviluppano piccoli grappoli, ti consigliamo di potare il tralcio laterale all’incirca all’altezza del secondo pampino dopo il grappolo. Se invece noti la crescita di diversi grappoli, devi eliminarli tutti tranne il grappolo che cresce in prossimità del germoglio. I tralci che non producono grappoli possono essere eliminati completamente. Questo sistema di potatura permette di concentrarsi principalmente sui tralci della vite su cui cresce l’uva, perché produca acini grandi e succosi. Puoi raccogliere l’uva dopo l’estate (settembre/ottobre).

Valutazione

Valuta queste istruzioni passo per passo.

Potatura delle viti

3.9
3.9 of 5

22 totale

  • 5
    12
  • 4
    3
  • 3
    2
  • 2
    3
  • 1
    2