Porte e finestre che si incastrano

78% of 100%

Porte o finestre che si incastrano sono spesso motivo di lamentela. Il problema è se la porta o la finestra si incastra solo in rapporto alle variazioni atmosferiche. Questo perché quando piove, il legno assorbe umidità, quindi si espande e di conseguenza, la porta o la finestra si incastra. Se l’inconveniente è di lieve entità, è sufficiente strofinare sul legno nel punto in cui si incastra l’estremità di una candela e il problema è risolto. Quando le condizioni atmosferiche torneranno a essere prive di umidità, il legno si contrarrà e non dovrai preoccuparti più del problema. Quindi, non devi immediatamente metterti a levigare e piallare.

  1. Cerniere

    Porte e finestre possono entrambe incastrarsi. Spesso la soluzione è la stessa per entrambe, quindi, per facilità di lettura, d’ora in avanti parleremo solo di porte.
    Innanzitutto, controlla se la porta si incastra nella parte superiore o in quella inferiore. La cerniera potrebbe essersi allentata o la testa di una vite potrebbe sporgere, in questo caso la porta non è perfettamente perpendicolare. Se non puoi stringere correttamente le cerniere, o se le sedi delle viti si sono allargate, puoi sostituire le viti con altre più lunghe o più spesse con la testa delle stesse dimensioni, oppure puoi inserire un bastoncino nella sede della vite. È anche possibile che le cerniere siano usurate. Quindi, se installi nuove cerniere, probabilmente la porta tornerà a essere perfettamente perpendicolare.

  2. Giunzioni angolari

    Se la porta si incastra nella parte superiore, non sempre è necessario rimuoverla. Spesso, un piccolo intervento di levigatura o piallatura è sufficiente. Puoi anche verificare se il telaio della porta è ancora perfettamente perpendicolare e se le giunzioni angolari sono ancora salde. È inoltre possibile che la serratura o la contropiastra poste sul telaio della porta siano leggermente sporgenti. In tal caso, con l’ausilio di uno scalpello per legno, pratica un’incisione sufficiente affinché questi elementi si inseriscano maggiormente nelle loro sedi.

  3. Regolazione della larghezza

    Di solito, c’è un gioco di circa 6 mm tra la porta e il telaio. Per verificarlo, inserisci una striscia di legno spessa 6 mm tra la porta e il telaio sullo stesso lato in cui si trovano le cerniere. In questo modo potrai vedere a quanto esattamente corrisponde questo gioco. Se il gioco non dovesse essere sufficientemente ampio, traccia con una matita una linea lungo il telaio nel lato della porta in cui è posta la serratura. Posiziona la porta su cavalletti e piallane o levigane accuratamente il bordo a misura lungo la linea che hai tracciato con la matita. Rifinisci il bordo della porta con vernice o smalto.

  4. Riduzione dell’altezza

    Se hai controllato cerniere e giunzioni e la porta ancora si incastra, l’unica soluzione è di ridurre l’altezza alla misura appropriata con l’ausilio di una sega o di una pialla. Rimuovi la porta facendo uscire dalla loro sede con l’ausilio di un martello o di un punteruolo i perni delle cerniere. Posiziona la porta contro il telaio sopra una striscia di legno spessa 2 mm, quindi controlla se i bordi superiori della porta sono paralleli al telaio e se si discostano da questo in maniera uniforme. Se così non fosse, segna sulla porta i punti in cui è necessario eseguire un intervento di levigatura o piallatura per ridurre l’altezza del bordo.

  5. Installazione di staffe angolari

    Se è la porta stessa a essersi incurvata tanto da non essere più diritta e in perfetto squadro, puoi rinforzarla mediante staffe angolari. Rimuovi la porta facendo uscire dalla loro sede con l’ausilio di un martello o di un punteruolo i perni delle cerniere. Posiziona la porta contro il telaio su piccoli cunei di legno e sistemala in modo da metterla in parallelo con il telaio e con gli angoli in squadro con quest’ultimo. Partendo dal presupposto che il telaio della porta sia diritto, a questo punto puoi installare sulla porta le staffe angolari. Trova la giusta posizione per ciascuna delle quattro staffe e segnala sulla porta. Pratica gli incavi per inserire le staffe con l’ausilio di uno scalpello per legno o di una fresatrice elettrica. Dipingi le staffe (se non sono zincate) con vernice anticorrosione. Applica negli incavi dell’adesivo a due componenti e fissa le staffe in posizione con viti da legno. Dopo che l’adesivo si sarà asciugato, leviga la zona attorno alle staffe in modo da renderla liscia, metti a livello con la cartella della porta utilizzando della pasta di legno e rifinisci il tutto dipingendo con della vernice del colore appropriato.

  6. Suggerimenti

    • Se la parte inferiore della porta si incastra leggermente, puoi inserire un pezzo carta abrasiva grossolana (se necessario sopra un’asse o una striscia di legno dello spessore adatto) sotto la porta stessa. Quindi basta che apri e chiudi per qualche volta la porta sopra la carta abrasiva e il problema sarà risolto.
    • Se stai sostituendo le cerniere di una porta o di una finestra che si apre verso l’esterno, puoi prendere in considerazione l’eventualità di installare cerniere di protezione. Queste hanno uno speciale perno antiscasso, così, anche se lo scassinatore rimuove i perni della cerniera, non sarà comunque in grado di rimuovere la porta o la finestra dal telaio.

Valutazione

Valuta queste istruzioni passo per passo.

Porte e finestre che si incastrano

3.9
3.9 of 5

29 totale

  • 5
    15
  • 4
    5
  • 3
    4
  • 2
    1
  • 1
    4