Forare la pietra o il vetro

72% of 100%

Pietre di tipo diverso richiedono punte per trapano di tipo diverso. Esistono pietre dure (marmo, granito, mattoni e blocchi di arenaria calcarea, quarzite e cemento), e pietre morbide (calcare, argilla, arenaria, gesso e cemento cellulare). In linea di principio dovresti sempre utilizzare punte per trapano per muratura o cemento. Per la maggior parte dei tipi di pietra non hai neanche bisogno di utilizzare il meccanismo a percussione del trapano.

Durante l'utilizzo dell’utensile, Skil raccomanda, qualora anche previsto dal libretto di istruzioni, di indossare guanti da lavoro, occhiali di protezione, maschera antipolvere e protezioni acustiche.

  1. Punta per muratura

    Puoi riconoscere una punta per muratura dal profilo più ampio sulla cima che determina i bordi taglienti. Se devi forare materiale duro, dovresti attivare il meccanismo a percussione del tuo trapano. Per forare mattoni e piastrelle puoi utilizzare le punte per muratura standard. Oppure, se devi praticare fori più grandi, è bene praticare prima un preforo con una punta per muratura da 4 mm.

  2. Punta per cemento

    La differenza tra una punta per muratura e una per cemento è principalmente nella cima. Entrambe le punte non intagliano di fatto il materiale, lo scalfiscono invece con la loro cima piatta. La cima di una punta per muratura è fatta di metallo duro, mentre quella per cemento è fatta di diamante o Widia. Questa cima extra dura rende la punta adatta a forare cemento, ceramica, granito e piastrelle. Esistono anche punte per cemento professionali con tre bordi taglienti, che possono essere utilizzate anche per forare il cemento armato. Altre punte per trapano per materiali duri sono le SDS-plus. Le punte SDS-plus possono essere utilizzate solo nei trapani a percussione dotati di mandrino speciale SDS-plus.

  3. Sega a tazza a diametro variabile

    Per praticare fori dal diametro più largo nella pietra, ad esempio per installare una presa di corrente o un interruttore in una parete, puoi utilizzare una sega a tazza a diametro variabile. Questa sega a tazza viene utilizzata con un trapano elettrico e consente la scelta di una serie di diametri fissi. La sega a tazza è dotata di lama con denti in diamante o Widia.

  4. sega a tazza dal diametro fisso

    I professionisti di norma preferiscono utilizzare una sega a tazza dal diametro fisso. È più robusta e più rigida ed è di solito disponibile con la medesima scelta di varietà di diametri della sega a tazza a diametro variabile. La punta per muratura al centro della sega a tazza pratica il foro iniziale nella parete, dopodiché la lama della sega a tazza intaglia il foro effettivo del diametro desiderato.

  5. Punta di diamante

    Le punte di diamante professionali devono essere raffreddate con acqua, in particolare quando vengono praticati fori dal diametro più grande. Sono adatte per mattoni, granito, mattoni in arenaria calcarea, argilla porosa e cemento armato. Solitamente le punte di diamante sono montate in trapani a colonna. Si raccomanda l’utilizzo di un trapano a 1500-2500 Watt.

  6. Punte per il vetro

    Se devi forare il vetro hai bisogno di una punta specifica per il vetro. Pratica il foro con molta attenzione e senza esercitare troppa forza. Se possibile, pratica il foro nel vetro da entrambe le parti. È meglio supportare il vetro con un’asse o una tavola di legno.

Valutazione

Valuta queste istruzioni passo per passo.

Forare la pietra o il vetro

3.6
3.6 of 5

120 totale

  • 5
    41
  • 4
    34
  • 3
    19
  • 2
    9
  • 1
    17