Dipingere le porte e gli infissi delle finestre (interni)

80% of 100%

Scegli una vernice adatta per la stanza, ad esempio opaca, satinata o lucida. La vernice lucida è adatta per la cucina o la stanza da bagno, perché resiste meglio all’umidità ed è più facile da tenere pulita. Inoltre, una finitura lucida di norma ha una maggiore durata, sebbene la vernice opaca copra più efficacemente le imperfezioni e i graffi nella superficie.

Punti di attenzione
Utilizza pennelli e rulli di buona qualità: offrono un risultato notevolmente migliore.

  1. Dipingere porte e infissi delle finestre in legno

    Il primo passo per dipingere porte e infissi delle finestre è preparare la superficie da verniciare. Ciò significa che devi controllare se sono necessarie riparazioni, quali la stuccatura di fori, crepe o ammaccature. Stucca la superficie dove necessario e levigala delicatamente. Sulle aree più estese puoi sverniciare la superficie verniciata utilizzando una pistola termica. Non è l’attività più divertente, ma è importante per ottenere un buon risultato. Rimuovi tutte le viti, i chiodi, le maniglie e le cerniere possibili, poi spazza via la polvere di levigatura.

  2. Porte e infissi delle finestre non trattati

    Il modo migliore per trattare porte e infissi delle finestre in legno non verniciati è utilizzare una vernice a base di resina sintetica o uno smalto trasparente a base di acqua. Le preparazioni sono le stesse di una verniciatura normale. Leviga leggermente la superficie tra una passata e l’altra con carta vetrata fine (grado 180-240). Inoltre, sempre tra una passata e l’altra, rimuovi completamente la polvere con un panno o una spugna umidi.

  3. Applica uno strato di primer

    Sulle aree non trattate applica uno strato di primer di buona qualità o una mano di fondo. In questo modo si prepara la base per una buona copertura e una migliore legatura. Puoi anche miscelare al primer una piccola quantità dello strato di finitura. In questo modo è possibile migliorare la copertura dello strato superiore.

  4. Colori della vernice di lotti doversi

    Il colore della vernice può leggermente variare tra un lotto e l’altro, di conseguenza dovresti sempre controllare l’etichetta in negozio per accertarti di avere lo stesso numero di lotto. Puoi correggere le eventuali differenze di colore miscelando i vari barattoli di vernice.

  5. Niente nastro adesivo di carta

    Hai una mano ragionevolmente ferma, non hai bisogno di applicare nastro adesivo di carta sulla superficie. Parti e termina leggermente fuori dagli angoli e lavora gradualmente verso l’estremità opposta con leggere sovrapposizioni. In questo modo potrai evitare l’accumulo di vernice dal punto di partenza.

  6. Utilizza un pennello arrotondato

    Parti dagli angoli e dai bordi e utilizza un pennello arrotondato che immergerai nella vernice per 1 cm. Non applicare strati troppo spessi di vernice. Dopo che hai applicato la mano di fondo sull’intera superficie e dopo che questa sarà asciugata, levigala delicatamente utilizzando della carta vetrata di grado 240-310. Rimuovi gli sgocciolamenti di vernice dal vetro con un raschietto una volta che la vernice è asciutta.

  7. Rimuovi la polvere dopo la levigatura

    Se utilizzi una levigatrice, dovrai utilizzare un aspirapolvere o un accessorio, altrimenti la polvere si spargerà per tutta la stanza. Utilizza della carta vetrata di grado 40-80 per rimuovere la superficie originale, e di grado 180-240 per la rifinitura. Dopo aver liberato interamente la superficie dalla polvere, applica lo strato di finitura. Lavora procedendo per una striscia alla volta e utilizza un pennello arrotondato piccolo per gli angoli e i bordi.

  8. Dipingere finestre e porte in plastica

    Se hai porte e finestre in plastica che si sono sbiadite, o se vuoi cambiarne il colore, puoi scegliere tra vernice alchidica (a base di solvente) o acrilica (a base di acqua).
    Se utilizzi vernice a base di acqua, ricorda che su una superficie di plastica necessita di un tempo più lungo di asciugatura. Applica la vernice in più strati sottili. Il contenuto di acqua della vernice deve asciugare completamente: ricorda che una superficie in plastica non assorbe acqua! Prima di iniziare a lavorare, pulisci a fondo la superficie da dipingere con acqua calda e agente sgrassante.

  9. Proteggi i bordi di gomma

    Proteggi la gomma e il vetro con del nastro adesivo di carta. Innanzitutto tratta tutti gli angoli, i bordi e le altre superfici con un primer speciale per la plastica: è essenziale per una buona adesione dello strato di finitura. Applica uno strato sottile di primer ed evita i bordi in gomma, poiché il primer li indurisce. Ciò non accade se utilizzi vernice acrilica.

  10. Applica la vernice lavorando nel senso della lunghezza.

    Dopo averla lasciata asciugare per molte ore, puoi iniziare ad applicare lo strato di finitura. Se utilizzi vernice alchidica (a base di solvente) assicurati che l'area di lavoro sia ben ventilata. Lavora procedendo nel senso della lunghezza, quindi, per ottenere il risultato migliore, segui le istruzioni come illustrato nel disegno:

    1. Profilo superiore e inferiore
    2. Telaio verticale centrale
    3. Telaio orizzontale centrale
    4. Pannelli esterni

Valutazione

Valuta queste istruzioni passo per passo.

Dipingere le porte e gli infissi delle finestre (interni)

4
4 of 5

93 totale

  • 5
    45
  • 4
    27
  • 3
    7
  • 2
    1
  • 1
    13