Dipingere le pareti interne

82% of 100%

Puoi scegliere tra vari marchi di vernice, ma prima di decidere, vale di certo la pena di chiedere consiglio ad un rivenditore di vernici specializzato. Se desideri un colore specifico, prendi il codice di riferimento del colore e portalo al negozio, anche se si riferisce a una marca di vernice diversa. Anche un ritaglio di giornale può essere utile. Puoi anche prendere una speciale vernice antimuffa da utilizzare in stanze umide, ideale da utilizzare come strato di rinnovo.

Punti di attenzione
Utilizza pennelli e rulli di buona qualità: offrono un risultato notevolmente migliore.

  1. Scelta del colore

    La scelta dei giusti abbinamenti di colore è un’arte in sé, ma c’è un’utile regola generale: una volta scelto il colore, abbinalo con un mezzo tono più scuro o in una versione più chiara. Se scegli un colore da solo, scoprirai che in molti casi si rivelerà molto più scuro o molto più chiaro di quanto non ti aspettassi.

  2. Colore del soffitto

    La maggior parte delle persone sceglie tinte di grigio o marrone, in contrasto con i colori primari puri. Il tuo soffitto non deve essere sempre bianco! Se hai scelto un colore non troppo scuro per le tue pareti, puoi usarlo anche per il soffitto. Se scegli un colore diverso, a contrasto, sicuramente influenzerà l’“atmosfera” della tua stanza. Naturalmente anche l’illuminazione ha il suo effetto sul modo in cui appare la stanza. L’illuminazione indiretta a soffitto rifletterà il colore di quest’ultimo verso il basso.

  3. Prima fai una prova

    Prima di cominciare, puoi ritagliare alcune immagini o scene da un giornale e incollarle su un pezzo di cartone. Questo ti aiuterà a creare l’”atmosfera” che desideri. Se non sei abbastanza sicuro, vale la pena di acquistare piccole quantità di vernice e applicarle in un pezzo di cartone o asse in modo da poterle mettere a confronto. Alcuni rivenditori di vernici vendono speciali “mood board” (tavole degli umori) in colori e tinte diversi. Puoi anche verniciare un pannello di cartongesso da 244x60 cm del colore desiderato. Se lo collochi all’esterno alla luce del sole puoi vedere il vero aspetto del colore. Quindi collocalo all’interno alla luce artificiale e guarda la differenza!

  4. Preparazione alla verniciatura della stanza

    Svuota la stanza, copri con teli di plastica i mobili pesanti e altri oggetti difficili dal spostare e metti insieme tutti gli strumenti e i materiali che ti servono per i lavori di verniciatura, quali rulli e pad per la vernice. Se necessario, raschia via tutta la vernice distaccata. Rimuovi la polvere e lo sporco da zoccoli, finestre e porte con un panno.

  5. Riparazioni

    Rimuovi tutti i chiodi e le viti dalla parete, quindi stucca tutti i fori, le crepe e altre irregolarità. Per i tempi di asciugatura segui le istruzioni indicate nel barattolo di vernice. Ora leviga le aree stuccate fino ad ottenere una superficie liscia in modo che la riparazione risulti invisibile. Applica del nastro adesivo di carta dove necessario in punti complessi e difficili.

  6. Tecniche di verniciatura

    Accertati di lasciare un bordo verniciato bagnato e dipingi sempre dall’asciutto verso il bagnato e dall’alto verso il basso. Il questo modo il pennello o il rullo lasceranno meno segni sulla superficie verniciata e i passaggi non risulteranno troppo visibili. Inoltre, non fare tracce troppo lunghe nella vernice. Accertati di avere vernice a sufficienza in modo da ottenere un risultato liscio ed omogeneo: se non usi vernice a sufficienza, otterrai un aspetto disomogeneo.

  7. Attenzione ai dettagli

    Dedica del tempo a miscelare bene prima di cominciare. Quando dipingi dettagli di piccole dimensioni, versa una piccola quantità di vernice in un vasetto. Utilizza un pennello stretto per gli angoli e i bordi, in questo modo è più semplice dipingere linee sottili e piccoli dettagli. Quindi, continua a dipingere la parete con un rullo. Se preferisci usare del nastro adesivo di carta su zoccoli e infissi delle finestre, è meglio prima dipingere le aree più estese con un rullo, quindi dipingi i bordi e gli altri ostacoli.

  8. Strofina il pennello per pulirlo

    Innanzitutto, bagna il pennello prima di iniziare: in questo modo impedisci alla vernice di scivolare via verso l’alto. Immergi il pennello nella vernice per circa 1 cm, quindi puliscilo strofinandolo su un lato nel bordo del vasetto di vernice. Ciò ti aiuterà a impedire che la vernice scivoli via dal pennello. Inoltre, in questo modo eviti di applicare troppa vernice e il pennello resta pulito più a lungo.

  9. Lavora dall’asciutto verso il bagnato

    Applica la vernice seguendo linee lunghe e ininterrotte. Lavorare con passaggi troppo brevi è uno degli errori più comuni. Se utilizzi un rullo, è meglio decidere di fare passaggi di circa 2 metri alla volta. Dipingi partendo dal soffitto fino a metà parete verso il basso, quindi, da lì fino al pavimento.
    Prosegui sulla sinistra o sulla destra con il passaggio di vernice successivo. Per le aree meno estese o nei pressi di porte o infissi delle finestre, usa un rullo più stretto. Nota che questo avrà sempre un bordo verniciato bagnato e devi lavorare dalle aree asciutte a quelle bagnate.

  10. Stendi la vernice con il pennello

    Quando utilizzi un pennello, è meglio prima stendere la vernice da sinistra a destra o dall’alto verso il basso, come preferisci. Dai lunghe pennellate lavorando dal lato asciutto, quindi completa il passaggio di vernice verso il lato bagnato. Dopo che si è asciugato, applica il secondo strato. In questo modo il risultato sarà migliore e più omogeneo. Se utilizzi un colore scuro potresti aver bisogno di passare tre strati! Prima di applicare il secondo strato, lascia che il primo asciughi completamente. Controlla i tempi di asciugatura sull’etichetta della vernice.

  11. Pulizia di pennelli e rullo

    Se hai fatto gocciolare della vernice e se questa è ancora bagnata, rimuovila immediatamente con un panno bagnato. Se invece è già asciugata, non sarà tanto facile pulirla. Tieni bagnati il pennello o il rullo mentre aspetti: puoi inserirli in una busta di plastica o coprirli accuratamente con un telo di plastica. Quindi metti il pennello o il rullo in frigorifero dopo averlo avvolto; potrebbe sembrare strano, ma funziona davvero. Il freddo rallenta il processo di essiccazione della vernice. Successivamente, togli il pennello e il rullo dal frigorifero appena 30 minuti prima di utilizzarli e saranno ancora flessibili e pronti all’uso. Se utilizzi vernice acrilica, pulisci il pennello con acqua e una piccola quantità di soluzione detergente. Risciacqua fino quando non esce più vernice dal pennello. Riporta il pennello alla sua forma originale e lascialo asciugare (vedi anche le istruzioni passo passo per la pulizia).

  12. Rimozione della vernice in eccesso

    Se dipingi superfici estese, puoi usare una griglia speciale per rimuovere la vernice in eccesso dal tuo pennello. Se usi vasetti più piccoli, versa il contenuto in un contenitore da 5 litri. Una griglia per sgocciolare è un setaccio di metallo o plastica che si aggancia sul bordo del contenitore. Riempi di vernice il contenitore per metà e appendici la griglia. Immergi il rullo nella vernice, quindi passalo sulla griglia per eliminare la vernice in eccesso. Una volta terminato, lascia la griglia all’interno del contenitore e chiudi il coperchio superiore.

  13. Dipingere

    Prendi il rullo e il manico estensibile e versa la vernice acrilica nel vassoio oppure utilizza un contenitore con griglia. Decidi prima che direzione vuoi seguire, quindi applica la vernice con passaggi omogenei e regolari. Mentre attendi che il primo strato di vernice asciughi, avvolgi il rullo o il pennello in un telo di plastica. Quindi applica il secondo strato. Versa una piccola quantità di vernice acrilica in piccole bacinelle, quindi dipingi gli angoli e i bordi della stanza utilizzando un pennello piccolo. Una volta terminato, pulisci il pennello, la bacinella, il contenitore e il rullo. Se hai utilizzato il nastro adesivo di carta, rimuovilo prima che la vernice sia asciugata.

Valutazione

Valuta queste istruzioni passo per passo.

Dipingere le pareti interne

4.1
4.1 of 5

32 totale

  • 5
    20
  • 4
    5
  • 3
    2
  • 2
    0
  • 1
    5